LOGOANTONELLO

Pr vista articlevista article
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Indice articoli


Ma il fatto è che questa apparenza, questa illu­sione, sorge dalla realtà siciliana, dal <modo di es­sere' siciliano : e dunque ne è parte, intrinsecamente. Ci troviamo insomma in un circolo vizioso, in una specie di aporia; che è poi la sostanza di quella no­zione della Sicilia che è insieme luogo comune, 'idea corrente', e motivo di univoca e profonda ispirazione nella letteratura e nell'arte.
Antonello, dunque : e il suo essere siciliano, come personaggio e come artista; come uomo insomma la cui vita, la cui visione della vita, il cui modo di espri­mere nell'arte la vita, sono irreversibilmente condizio­nati dai luoghi dagli ambienti dalle persone tra cui si trova a nascere e a passare l'infanzia, l'adolescenza.
Un critico letterario dei giorni nostri ha dichia­rato che non riesce a capire come si possa legare ad un luogo una vita, e l'opera di tutta una vita; per parte nostra non riusciamo a capire come si possa far critica senza aver capito questo inalienabile e ine­sauribile rapporto, in tutte le sue infinite possibilità di moltiplicarsi e rifrangersi, di assottigliarsi, di mi­metizzarsi, di essere rimosso e nascosto. Nessuno è mai riuscito a rompere del tutto questo rapporto, a sradi­carsi completamente da questa condizione ; e i siciliani meno degli altri. E ad aprire (e forse, effettual­mente, a chiudere) il nostro breve discorso su Anto­nello, ci soccorre questa acuta notazione di Antonio Castelli, il quale, per essere nato a Cefalù, non è im­probabile sentisse nello scriverla, vagamente e sottil­mente, il suggerimento di quel prodigioso ritratto di "mAntonello che si trova nel cefalutano Museo Mandra­lisca : "Nella comunità alla quale apparteniamo, nel paese dove nasciamo, risiede la nostra nozione del co­, lore; e la nostra misura d'uomo è regolata su un or­dine bioetnico delle somiglianze. Sono l'assoluto fi­siognornico e l'assoluto cromatico, calati nel crogiuolo della terra natia, a modulare il nostro consistere".

Stampa Email

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account